news

HOME

NEWS OPINIONI COLLABORA GUESTBOOK LINKS E-MAIL
 

Raccolta rifiuti, un caos evitabile

 


Rifiuti abbandonati

In pineta e sulla spiaggia ho incontrato molta gente che parlava animatamente del problema smaltimento rifiuti ; in sintesi la gente, me compreso, si lamenta di dovere obbligatoriamente differenziare senza alternative, trova la differenziazione stessa esagerata in sé; giudica il trasporto rigido poiché articolato sia sul tempo che sulla tipologia, oltrechè un po' deturpante (le montagnine di sacchetti o il presepio dei contenitori dei sette nani, annullano gli scorci gradevoli di cui volano gode).

I randomisti cioè i turisti che vanno a Volano per poco tempo e senza regolarità, me compreso, sono arrabbiati in quanto per stare nella regola e per sbrigarsi devono portare tutto a casa a Ferrara o Bologna e cominciano seriamente a pensare di non ritirare alcun kit e richiedere poi il rimborso della quota variabile della tares.

I proprietari di cani, si lagnano di non sapere come smaltire velocemente i loro prodotti e peggiorano la loro tendenza a “lasciare lì“.

Non è infrequente imbattersi in manifestazioni di scarsa compliance della popolazione: sacchetti gialli e pieni di tutto esposti per tutto il giorno e poi molto intrasportato: sacchi non ufficiali pieni di indifferenziata, spesso non chiusi; rifiuti senza contenitori; con relativa sporcizia e infestazioni.

In attesa dell'auspicabile rifiuto pesato di cui ogni tanto si legge io tornerei come prima.

P.D.P e A.D.

8.8.15                                Hit Counter

back