Volano Web - Lido di Volano
Benvenuti al Lido di Volano
HOME NEWS OPINIONI COLLABORA

LINKS

E-MAIL

BAGNI

FOTO

STORIA

PIANTINA

Click for Ferrara, Italia Forecast

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

ultimo aggiornamento 22/02/2017

 


Non chiediamo la metropolitana, al lido di Volano...

Lido di Volano. «Non chiediamo la metropolitana a Volano, le nostre sono tre semplici richieste, realizzibili e necessarie per valorizzare un territorio stupendo».

A parlare è Paola Pegoraro di Lido Volano, una delle fondatrici del gruppo “Una voce per Volano”, che oltre ad avere una pagina Facebook dedicata, sta cercando di organizzare incontri e coinvolgere le persone residenti nel primo Lido del territorio comacchiese per risolvere alcuni problemi ormai presenti da tempo.

«Le nostre richieste sono l’asfaltatura delle strade, in condizioni pietose da anni, la manutenzione e la pulizia del verde e la realizzazione della pista ciclabile. Dei problemi ce ne sono altri, ma dobbiamo concentrarci su quelli più urgenti. Per fortuna la partecipazione è importante, basti pensare che l’altra sera c’erano quasi sessanta persone, un numero notevole in considerazione di quanta gente abita qui».

La Pegoraro si riferisce all’incontro di venerdì sera, che ha visto la presenza nel tavolo dei relatori di Davide Michetti, capogruppo de L’Onda in consiglio comunale, assieme ad altri rappresentanti della nuova lista L’Onda 3.0. «Mi sono associata all’Onda, ma non intendo candidarmi e il nostro gruppo non fa politica - spiega la Pegoraro -, ci stiamo dando da fare solamente per il bene comune di Volano. Michetti è stato l’unico ad ascoltarci e durante la serata si è fatto carico di tutte le lamentele, alcune anche personali da parte di cittadini intervenuti. Per il resto abbiamo scritto tante lettere e rivolto diversi inviti agli amministratori, non ricevendo alcuna risposta e anche quando qualcuno veniva qui poi non faceva proprio nulla».

Il risultato dell’incontro è la preparazione di tre mozioni da parte di Michetti, tutte focalizzate sul discorso ciclabili: una su via del Bosco, una su via Lungomare del Parco e una relativa al congiungimento dell’attuale via Lido di Volano con la ciclabile di Volano (oltre il ponte). Inoltre, il comitato “Una voce per Volano” sta collaborando con il consorzio di Scacchi: «Credo sia necessario unire le forze con tutte le associazioni presenti ai Lidi, perché sono bellissimi e vanno rilanciati tutti insieme».

 (d.b.) - La Nuova Ferrara del 18.2.17


 

Una rotondina per il Lido di Volano

Io penso che al Lido di Volano ci vorrebbe una rotondina all'inizio del Piazzale Spiaggia, nel punto in cui tale piazza si incrocia con la via Lido di Volano.

In effetti, ho visto pure io, come altre persone, le auto compiere parecchie volte delle manovre spericolate, ad esempio facendo una curva ad U  per tornare subito indietro verso via Lido di Volano, pur essendo appena giunti nel piazzale, rischiando di scontrarsi con altre auto che invece stavano entrando nella piazza.

Credo che basterebbe una piccola rotonda del diametro di soli 2 - 3 metri; per realizzarla sarebbe sufficiente un cordolo al perimetro, e la rotonda verrebbe riempita con della semplice terra. In seguito si potrà cercare di abbellirla, ad esempio con una fontana al centro e qualche luce attorno, oppure una palma od una bella statua, così la rotondina servirebbe anche a migliorare esteticamente la piazza.

E per quel che riguarda il mercato estivo domenicale, forse si riuscirebbe ugualmente a trovare lo spazio per una piccola rotonda spartitraffico ........

Almeno, io non ho preso le misure, ma penso che si possa fare, forse bisognerà spostare un pò qualche bancarella ...... Di spazio mi sembra che ce ne sia abbastanza, ed il mercato di Volano non è molto grande . 

E.P.


 

Un daino nero al Lido di Volano?

Lido di Volano. Salve , una bella notizia: ultimamente, nella pineta di Volano, seppure in lontananza, ho intravisto un daino molto scuro, forse nero (spero di non sbagliare!), che perciò si distingueva dal colore degli altri daini .

Il bello della razza dei daini è che, ogni tanto, ce ne sono alcuni completamente bianchi (albini), oppure altri completamente neri, anche se la cosa è abbastanza rara.

Purtroppo , la foto allegata è solo di archivio (cioè trovata su Internet)  ma prossimamente spero di riuscire ad immortalarlo.  In effetti, ho già visto tanti di quei daini a Volano, più o meno tutti uguali, che mi sono quasi stufato; ogni tanto è bello vedere qualche esemplare diverso dal solito ... !

E forse stanno arrivando pure i caprioli !

E.P.


 

Volano, aquiloni al Bagno Azzurra sabato 20 agosto 2016 - dalle ore 8 alle ore 18

Lido di Volano. Anche quest'anno il Lido di Volano avrà i suoi aquiloni giganti sull'arenile del Bagno Azzurra. Dalle ore 8 alle 18. Ininterrottamente.

Tutto il giorno laboratorio di costruzione gratuito e nel pomeriggio, vento permettendo, volo degli aquiloni giganti sull’arenile del bagno azzurra.

Partecipate tutti.


 

Lido di Volano, buone notizie per il ristorante "I Gabbiani"?

Finalmente da poco tempo è comparso un cartello “affittasi” nei locali dell’ex ristorante “I gabbiani” in via dei Daini.

Spero che l’attività venga presto presa in carico da qualcuno, così il centro del lido riavrà un luogo di ristoro, personalmente il posto mi era molto comodo per mangiare un boccone o perché no una pizza al termine di una giornata trascorsa in mezzo alla natura.

Da non sottovalutare il fatto che il ristorante era aperto tutto l’anno, mi auguro che la nuova gestione possa continuare con la stessa filosofia.

Cordiali saluti.

M.C. 


 

I cigni del lido di Volano

Lido di Volano. Che il lido di Volano sia quanto di più "ecologico" possa rappresentare la nostra provincia è piuttosto conosciuto. Ci sono specie animali che prosperano da parecchi anni e che si sono moltiplicate grazie alla tranquillità di luoghi studiati da scienziati di tutto il mondo.

In pochi ettari di terreno umido ci sono ambienti naturali che meriterebbero una visita trascurando anche il mare che, se fosse rispettato di più, sarebbe uno dei migliori del mediterraneo.

Tutto merita di essere conosciuto, dai canali che si insinuano nella laguna e che ospitano uccelli di palude e rettili e piccoli mammiferi e altro, alla pineta verde e quasi intonsa.

Negli ultimi anni anche una numerosa colonia di fenicotteri rosa ha pensato bene di fare su casa nei pressi del nostro Lido. Ultimamente, poi, abbiamo vista la presenza dei cigni non solo bianchi, ma anche di quelli neri. Un vero spettacolo della natura. Valgono senz'altro una visita. Con la raccomandazione di non disturbarli


 

Lido di Volano, rinascono dalla cenere le opere di Menegatti

Lido di Volano. E' ormai noto a tutti che al confine tra il Lido di Volano e quello delle Nazioni si è ormai consolidata una "galleria d'arte" fatta di quello che il mare rilascia in abbondanza sul litorale durante le mareggiate: i rifiuti. Ma da questi rifiuti un artista di talento come Enrico Menegatti ha tratto lo spunto per formare quella che può essere senz'altro considerata una galleria d'arte.

Purtroppo neppure in questo posto raggiungibile solo a piedi o in bicicletta e meta di turisti-salutisti desiderosi di bellezza e salute, le sculture di Menegatti hanno potuto vivere tranquille. E' cronaca dei nostri giorni il tentativo portato avanti da ignoti vandali di cancellare le opere di Menegatti e, anzi, di intimidirlo con messaggi mafiosi che, allo stato, sono oggetto di indagini da parte dei carabinieri.

Ad ogni modo l'artista non si è lasciato intimidire e le sculture distrutte sono riapparse ogni volta che sono state distrutte totalmente o parzialmente. Inoltre c'è un continuo via vai di gente che arriva in questo punto solo per vedere le sculture fatte di legni abbandonati dal mare.

Da parte nostra rivendichiamo il primato per aver segnalato le sculture all'esordio quando ancora non era chiaro che dietro le opere così magistralmente eseguite si celava, in realtà, un vero artista. (vedi questo link)


 

Fenicotteri rosa in trasferta a Volano...

Lido di Volano. E' noto ormai a tutti che Volano, o meglio, la valle che gli è adiacente, ospita un nutrito gruppo di fenicotteri rosa. Sono moltissimi e ci sono escursioni organizzate che ne permettono la vista per parecchi mesi l'anno.

I fenicotteri sono animali che amano stare in gruppo ma che, nel caso ci siano troppe persone, possono decidere di andarsene per cercare altri "lidi". Evidentemente il lido di Volano li soddisfa poichè sono molti anni che sono qui presenti.

Adesso è possibile vederli, non si sa per quanto ancora, nelle pozze d'acqua ai bordi della strada provinciale che porta all'entrata del lido di Volano ed espressamente proprio vicino alla chiesa di Volano.

E' una cosa abbastanza strana dato che si tratta di un animale timido e diffidente: evidentemente a Volano si sente al sicuro...

Dobbiamo notare che la coscienza ecologica maturata negli ultimi anni ha permesso ad animali che sembravano scomparsi, di prosperare egregiamente, soprattutto, entro i confini del lido di Volano.

Vorrà dire qualcosa...


 

Lido di Volano, chiusi (fino a maggio?) gli accessi al mare

Lido di Volano. Da lunedì il pontile del Lido di Volano, meta privilegiata in questo periodo da pescatori, podisti ed amanti della fotografia è inaccessibile, a causa degli attesi lavori di ripascimento dell’arenile. «La sabbia, come previsto dal progetto – spiega Luca Callegarini, presidente della cooperativa degli stabilimenti balneari del Lido di Volano -, viene prelevata dallo scanno di Goro e trasportata qui non con un sabbiodotto, ma dai camion e quindi la ditta esecutrice, per motivi di sicurezza ha dovuto chiudere l’accesso nella zona interessata».

L’attività di ripascimento della spiaggia del Lido di Volano andrà avanti almeno sino alla fine di aprile e per tutto il periodo in questione il pontile resterà chiuso al pubblico.

Ad accusarne il colpo sono stati soprattutto i pescatori che in questo periodo di fermo pesca biologico in valle Fattibello, Spavola e nei canali adduttori, si erano riversati in massa sul pontile, realizzato dalla Provincia nel 2004. A fronte dei 20 milioni di euro stanziati recentemente dalla Regione Emilia Romagna per opere di messa in sicurezza della fascia costiera da Riccione a Goro, 3 sono gli interventi che interessano il litorale comacchiese, il primo a sud del Lido di Spina con sabbia prelevata dalla foce del Logonovo, il secondo, sempre al Lido di Spina, nel tratto costiero più esposto ad erosione, nei pressi del bagno Jamaica.

In questo caso verrà creata una barriera soffolta con sacchi di sabbia. Sempre all’interno di quello che viene denominato “Progettone”, sono inseriti anche i lavori di ripascimento in atto sull’arenile del Lido di Volano, mediante dragaggio di sabbia dalla sacca di Goro con trasporto della stessa su autotreni. Oltre al pontile, anche l’accesso alla spiaggia dai bagni più vicini alla struttura lignea è interdetto.

(La Nuova Ferrara - 7.4.2016)


 

Lido di Volano, il maltempo buca il sentiero per il pontile

Lido di Volano. La "siccità", intesa come mancanza di precipitazioni e poi alcune piogge hanno evidentemente agito in modo deleterio sul terreno del sentiero che conduce al pontile del porticciolo della madonnina.

Una profonda buca larga circa un metro si è scavata lungo questo sentiero frequentato da molte persone. Dai pescatori che pescano sul pontile e dai turisti che si allungano verso la pineta a piedi o in bicicletta. Il posto merita veramente un visita poiché è molto bello.

Ad ogni modo la buca era segnalata con un lungo bastone ed già stata riparata per cui non ci sono pericoli di nessun tipo.

Un grazie a chi ha segnalato il danno e, soprattutto, a chi lo ha prontamente riparato.


 

Grande considerazione per chi si occupa dei gatti abbandonati
 

Sono una cittadina di Milano con natali paterni Codigoresi, e Volano per me è un luogo sacro dove passo da anni le mie vacanze. Dopo tanto tempo, sono contenta che abbiate finalmente dato spazio all’operato di Novella Borghi, donna dal cuore immenso che mi premuro di aiutare sempre anche io durante la mia settimana marittima. (tra volontari ci si capisce).

Speriamo che in molti possano darle una mano perché l’età è avanzata e purtroppo occorre pensare anche al “domani” di questi poveri mici.

Gli atti vandalici di questi mesi, che soprattutto in estate si ripercuotono sui poveri felini,mi hanno davvero spezzato il cuore…..è una vergogna che un luogo piccolo e indifeso come il nostro amato Lido, che per anni non ha subito alcun mutamento, sia da qualche tempo vittima e bersaglio di ignoranti di cui oramai siamo invasi.

A.C.


 

Lido di Volano, da 42 anni qualcuno si occupa dei gatti...

Lido di Volano. Da 42 anni Novella Borghi, donna dal temperamento forte, ma dai modi dolci e cordiali, si occupa dei gatti randagi del Lido di Volano con un amore e una dedizione rari a trovarsi. «Pur di portare loro la pappa – commenta nonna Novella con un sorriso contagioso e sconfinato -, mi tolgo io il pane di bocca. Da quattro anni sono residente al Lido di Volano, perché non volevo più fare la spola da Bologna. Questo è un luogo meraviglioso, immerso nella natura e qui ci sono i miei gatti da accudire».

 Sono ben 50 i mici randagi, suddivisi in 4 colonie, amorevolmente accuditi da Novella che, anche con la pioggia battente o con la febbre alta, va a rifocillarli in bicicletta due volte al giorno. «Sino a 25 anni anni fa c'era anche mio marito Giulio a darmi una mano – spiega Novella -, poi lui è mancato e ho proseguito l'opera da sola, perché vede i mici sono come dei figli per me».

In passato la donna, che ha 83 anni, con l’entusiasmo di una ragazzina, si occupava, a spese proprie, anche delle sterilizzazioni dei felini, mentre ora se ne fa carico l'associazione Lida, che fornisce anche crocchette e cibo in scatola.

Le colonie, regolarmente censite, sono tutte protette da folta vegetazione, perché «ci sono stati atti vandalici ed avvelenamenti in passato e non voglio che le mie creature possano correre rischi – ammette Novella-. Senza di loro come farei?».

Al Lido di Volano la donna è benvoluta da tutti, ma la sua rete di amicizie ha abbracciato anche i volontari delle altre colonie feline dei lidi nord. «Nonna Novella è di una semplicità e di una forza unica – dichiara Maria Nanetti Mazzola referente delle colonie feline ai lidi nord -; la sua è una vita votata all'amore smisurato per i principi di strada, che cura e conosce ad uno ad uno al Lido di Volano. Fatichi a trovarla a casa perché è sempre nel bosco tra i suoi gatti e quando la si incontra è sempre felice». Insomma Novella Borghi è una forza della Natura e a dispetto dei suoi 83 anni con il suo bagaglio di esperienza e pragmatismo è un valore aggiunto per il volontariato di tutto il territorio.

«Oltre al censimento delle colonie, dal primo ottobre 2014 abbiamo cominciato ad individuare un referente per ogni colonia felina – spiega Stefano Albieri, referente di zona di Lida – e Novella Borghi rappresenta un punto di riferimento importante per il lido di Volano». Da sottolineare che una delle opzioni del Numero Verde 800600882 attivo 24 ore su 24, riguarda anche segnalazioni e soccorso veterinario ai gatti delle colonie feline del territorio comacchiese.

Katia Romagnoli - La Nuova Ferrara


Lido di Volano, tutti contro i vandali del lido...

Lido di Volano. Si sono dati appuntamento ieri pomeriggio al Lido di Volano, davanti al capitello che ospitava la statua della Madonna, ritrovata inspiegabilmente spezzata il primo marzo scorso. Un gruppo di aficionados del Lido di Volano, chiamati a raccolta da Paola Pegoraro, amministratrice del gruppo Facebook “I love Volano Marittima”, ha gettato le basi «per una nuova partenza, per creare qualcosa di buono, in nome dell'amore che proviamo per questo posto magnifico – ha spiegato Paola - Nei giorni scorsi sono stata accusata di protagonismo, dopo la camminata a sostegno delle sculture di Enrico Menegatti e ora perché propongo di fondare un'associazione o un comitato ma ci tengo a specificare che qui c’è un solo protagonista, il Lido di Volano».

Il vento gelido e le nubi cupe che aleggiavano sulla costa hanno spinto in tanti a rimanere in casa, ma tante sono le adesioni ed i messaggi di incoraggiamento ricevuti da Paola anche sul gruppo Facebook “I love Volano Marittima.” Qualcuno ha avanzato l’idea di promuovere l’installazione di telecamere, per scoraggiare i vandali, che negli ultimi tempi a più riprese hanno preso di mira le magnifiche sculture in legno realizzate dall’artista Enrico Menegatti sulla spiaggia libera del Lido di Volano.

«Penso che più che delle telecamere – aggiunge Paola -, ci sia bisogno dell’impegno di tante persone che amano questo angolo di paradiso immerso nella natura, a far sì che resti tale con il suo decoro e la sua tranquillità, creando momenti di aggregazione, attività, iniziative, essere di stimolo alle attività commerciali presenti». All’incontro interlocutorio di ieri pomeriggio, finalizzato a raccogliere idee e proposte da convogliare all’interno di un’associazione culturale o di un comitato cittadino, non hanno potuto partecipare, per altri impegni concomitanti, l’artista Enrico Menegatti e la moglie Sabina Alice, promotrice della camminata “Nate dal mare”, svoltasi il 21 febbraio scorso. «Siamo con loro idealmente – hanno ammesso Enrico e Sabina -, e ci rallegra vedere come da una situazione negativa siano sbocciati i semi di tanto amore per la località, per l’arte, per la natura».

La mattina del 2 marzo Menegatti, prima di recarsi al lavoro, ha raggiunto il Lido di Volano, con l’intento di recuperare la statua della Madonna spezzata da ignoti, ma era già stata consegnata da alcuni residenti ad un restauratore locale per il suo ripristino. «Ho appreso che sarà presente Don Stefano, il parroco di Vaccolino, - spiega Sabina, moglie di Enrico -, e celebrerà una messa dopo che la statua della Madonna avrà fatto ritorno». Intanto lo squalo in legno se lo è portato via il mare con l’ultima mareggiata, «ma avevamo previsto che potesse accadere», precisa Enrico.

Katia Romagnoli - La Nuova Ferrara


Lido di Volano, danneggiata anche la Madonnina...

Lido di Volano. dopo le sculture rovinate sulla spiaggia, con tanto di rito satanico con un cuore di animale trafitto da vari chiodi e poi una pistola finta con la minaccia di morte vicino al dinosauro bruciato, dei vandali hanno rotto anche la statua della Madonnina situata nella Cappelletta del bivio della Madonnina. Tuttavia, l 'artista codigorese, autore delle sculture in spiaggia, si è offerto anche per il restauro della statuetta.

E.P.


 

Links

Serravalle Web
Comune di Comacchio
Comune di Codigoro
Estense.com
Google
Atlantide Web
 


 

 


 


 

 


 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

 


Una foto per Volano

Se volete veder pubblicata una vostra foto del Lido di Volano inviate una e-mail con allegata la foto. Per inviare clicca qui.

 

 
 

Copyright © 2009-2017 Volano e dintorni... (Sito amatoriale senza fini di lucro) - Tutti i diritti riservati - Alcune fonti ed articoli citati nel sito, nonché alcune immagini (pochissime..), potrebbero essere  tratti direttamente da Internet e si presume siano di pubblico dominio. Se così non fosse è sufficiente che il legittimo proprietario invii una e-mail di "protesta" e il materiale sarà rimosso.
Se copiate, è gradita la citazione della fonte....
Il sito è ottimizzato per Internet Explorer

 

Hit Counter

 

La vita è una favola narrata da uno sciocco piena di strepito e di furore e senza significato alcuno.
(William Shakespeare)